Ti trovi in:

Assistenza residenziale

Assistenza residenziale

Per prestazioni residenziali e semiresidenziali si intende il complesso integrato di prestazioni socio-sanitarie ed assistenziali erogate a soggetti non autosufficienti, non assistibili a domicilio, all'interno di strutture accreditate, in regime di ricovero.
Si tratta di prestazioni di assistenza a lungo termine a persone non autosufficienti in condizioni di cronicità e/o relativa stabilizzazione delle condizioni cliniche, distinguendosi quindi dalle prestazioni di “terapia post-acuzie” (riabilitazione e lungodegenza post-acuzie), svolte in genere in regime ospedaliero o in strutture extra-ospedaliere specializzate per la riabilitazione.
Le prestazioni “residenziali” si caratterizzano per gli aspetti di umanizzazione e personalizzazione dell’assistenza - anche in ragione della prolungata durata della degenza - e si collocano in una fase temporale distinta della storia clinica di malattia, secondo la successione acuzie/post-acuzie/cronicità.
Le prestazioni residenziali non devono essere intese come una soluzione finale del percorso, ma come una fase transitoria che deve prevedere la dimissione al domicilio in tutte le situazioni in cui le condizioni di assistibilità siano recuperate.
Analogamente andranno considerate come appropriate, e per quanto possibile garantite, le soluzioni di ricovero temporaneo, anche per sollievo del nucleo familiare.
In relazione alla diversa tipologia di utenti (anziani, disabili, psichiatrici, tossicodipendenti), alla durata del ricovero (diurno o a tempo pieno, residenziale o semiresidenziale) e al piano personalizzato di assistenza (terapeutico, riabilitativo, educazionale, socio-assistenziale, ecc.), vengono definite diverse tipologie di assistenza residenziale e diverse modalità di accesso, meglio descritte nelle rispettive sezioni.



Torna all'inizio della pagina