Ti trovi in:

Assistenza sanitaria di base

Assistenza sanitaria di base

L’assistenza sanitaria di base comprende le attività e le prestazioni di diagnosi, cura e riabilitazione di primo livello, di educazione sanitaria e di medicina preventiva individuale.
Viene erogata in forma gratuita ai cittadini residenti, agli stranieri in regola con il permesso di soggiorno e ai cittadini domiciliati nel territorio dell’ULSS, purché la loro presenza sia superiore ad un periodo di tre mesi. In quest’ultimo caso, per aver diritto all’assistenza sanitaria di base, occorre comunicare al Sindaco la temporanea dimora presso il Comune prescelto.
I cittadini in soggiorno occasionale nel territorio dell’ULSS possono usufruire dell’assistenza sanitaria di base, in via indiretta, mediante il sistema delle visite occasionali. L’interessato deve rivolgersi al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta; al termine della visita paga direttamente al professionista la prestazione ricevuta. Al rientro alla propria residenza, l’utente può rivolgersi all’Azienda Sanitaria di appartenenza, per verificare se è previsto il rimborso.

Nell’ambito dell’assistenza sanitaria di base, l’Azienda garantisce le seguenti prestazioni:

  • visita medica, ambulatoriale e domiciliare, anche con carattere d’urgenza;
  • prescrizione di farmaci e di prestazioni di assistenza integrativa, di diagnostica strumentale e di laboratorio e di altre prestazioni specialistiche;
  • proposta di cure termali;
  • proposta di ricovero in strutture di degenza, anche a ciclo diurno;
  • assistenza programmata di medicina generale a domicilio, in favore degli assistiti che non camminano, o nelle residenze sanitarie assistenziali;
  • assistenza domiciliare integrata;
  • prestazioni di particolare impegno professionale (medicazioni, suture, iniezioni endovenose, ecc.);
  • effettuazione di vaccinazioni antinfluenzali, nell’ambito delle campagne vaccinali, rivolte alla popolazione a rischio.


Torna all'inizio della pagina