Ti trovi in:

Guardia medica

Guardia medica

L’assistenza sanitaria di base, negli orari notturni, festivi e prefestivi, viene garantita dai Medici di Guardia Medica (ora chiamata Continuità assistenziale).

Sono liberi professionisti, legati all’ULSS da un accordo, stipulato a livello nazionale, che garantiscono il servizio nei seguenti orari:



  • ogni sera dalle ore 20.00 alle ore 8.00 del giorno successivo;
  • tutti i giorni festivi dalle ore 8.00 alle ore 20.00;
  • tutti i giorni prefestivi dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Il Servizio di Guardia Medica è rivolto a tutta la popolazione, anche in età pediatrica.

Modalità di accesso
Il servizio si attiva telefonicamente chiamando il numero unico 0421.484500, per tutte le sedi:

  • sede di San Donà di Piave (per i comuni di Ceggia, Fossalta di Piave, Meolo, Musile di Piave, Noventa di Piave, San Donà di Piave, Torre di Mosto)
  • sede di Caorle (per il comune di Caorle, compresa La Salute di Livenza, frazione di Santo Stino di Livenza)
  • sede di Jesolo (per i comuni di Eraclea e Jesolo)
  • sede di San Michele al Tagliamento
  • sede di Portogruaro (per i comuni di Annone Veneto, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Portogruaro, Pramaggiore, Santo Stino di Livenza, esclusa la frazione di La Salute di Livenza, Teglio Veneto)
  • sede di Cavallino-Treporti
Per i turisti è attivo un servizio di guardia medica dedicato, chiamando il numero unico 0421.484550.

 


Quando chiamare

Il cittadino si può rivolgere alla guardia medica per le prestazioni, di competenza del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Libera Scelta, non differibili, cioè per quelle situazioni che non possono essere rinviate al giorno successivo.
La Guardia Medica non è un servizio di urgenza ed emergenza; in questi casi va contattato il 118, attivo 24 ore su 24.

Informazioni utili
Il medico redige su apposito ricettario con la dicitura “Servizio di Continuità Assistenziale” le proposte di ricovero, le certificazioni di malattia del lavoratore per un massimo di tre giorni, le prescrizioni farmaceutiche per una terapia d’urgenza e per coprire un ciclo di terapia di 48-72 ore.


Torna all'inizio della pagina